Chat with us, powered by LiveChat
Home / Esercizi / Pettorali / PIEGAMENTI ALLE PARALLELE

PIEGAMENTI ALLE PARALLELE

2018-12-04T10:54:03+00:00Gruppi Muscolari: Pettorali, Tricipiti|Attrezzi: Corpo libero, Macchine|Difficoltà: Intermedio|

SCOPO ESERCIZIO

Questo esercizio multi-articolare lavora sia il pettorale, parte esterna in allungamento e parte bassa, sia il muscolo tricipite. I due muscoli sono egualmente sollecitati tanto che questo esercizio con piccoli accorgimenti, differenti, può essere considerato sia per i pettorali che per i tricipiti. Viene anche reclutato come muscolo secondario sia la parte anteriore del deltoide che i muscoli dell’avambraccio.

pettorali dips parallele allenamento pettorali, inizio

ESECUZIONE ESERCIZIO

POSIZIONE INIZIALE

Impugnare le parallele con le mani in posizione neutra (palmi verso i propri fianchi). Busto eretto e braccia stese lungo i fianchi.

MOVIMENTO

Scendere lentamente con il busto fino al punto di massima estensione dell’articolazione e del muscolo pettorale e cioè fino a quando la parte superiore del braccio è circa parallela al suolo, quindi risollevare il corpo fino alla posizione iniziale.

CONSIGLI ED ERRORI

mappa muscolare pettorali piegamenti parallele

RESPIRAZIONE

Inspirare durante la fase discendente ed espirare durante la fase di sforzo e di salita del corpo.

CONSIGLI

Variando la posizione del busto si cambia decisamente il focus dell’esercizio: con il busto inclinato in avanti il lavoro maggiore sarà a carico dei pettorali, viceversa l’esecuzione con il busto perpendicolare sposta il lavoro sui tricipiti. Anche la posizione dei gomiti ottiene gli stessi effetti: gomiti larghi l’esercizio è più specifico per i pettorali, mentre con i gomiti stretti ai fianchi il tricipite viene sollecitato maggiormente.

ERRORI

– Non oscillare con il corpo durante l’esecuzione ma controllare sempre il movimento.
– La fase discendente deve essere lenta e controllata per sfruttare appieno la fase negativa dell’esercizio. Non esagerare con la fase discendente per evitare pericolosi stiramenti del muscolo pettorale.

Scopri più di 500 esercizi a tua disposizione

CREA IL TUO PROFILO GRATIS